DIPARTIMENTO DI CHIMICA, MATERIALI E INGEGNERIA CHIMICA "GIULIO NATTA"

Laboratorio Soft Matter

  • subjectCompetenze

    L’attività di ricerca del Laboratorio Soft Matter si inquadra nel contesto generale dell’applicazione di tecniche ottiche e microfluidiche a tematiche di fisica della materia, rivolgendosi in particolare allo studio delle proprietà strutturali, della dinamica microscopica, e del comportamento di fase di fluidi complessi e materiali “soffici” quali dispersioni e gel colloidali, soluzioni polimeriche e di macromolecole biologiche, aggregati spontanei di molecole anfifiliche.

    L’aspetto forse più caratterizzante del nostro lavoro è una consolidata esperienza nello sviluppo di nuove metodologie sperimentali, in particolare per ciò che concerne:

    • Tecniche di eccitazione opto-termica di fluidi complessi e solidi “soffici”
    • Metodi di correlazione ottica che combinino le potenzialità delle tecniche di scattering con la risoluzione spaziale delle tecniche di imaging
    • Strumentazione per velocimetria (PIV) e microreologia basata su metodi di correlazione spaziale dell’immagine
  • subjectAree di ricerca

    I temi di ricerca attualmente oggetto di investigazione possono essere così schematizzati:

    • Dinamica microscopica e dei fenomeni di “aging” in gel fisici, ossia solidi colloidali o polimerici in cui i legami (crosslinks) hanno energie dell’ordine di quella termica
    • Effetti indotti da “forze termiche” in fluidi complessi e solidi soffici, con particolare riguardo alla termoforesi (trasporto di particelle indotto da gradienti termici) in sistemi colloidali confinati e alla termosmosi di fluidi attraverso membrane di interesse per le celle a combustibile
    • Reologia compressionale di gel “caricati” di nanoparticelle per mezzo di centrifugazione analitica
    • Comportamento di fase di sistemi colloidali e formazione di gel in condizioni di microgravità. In questo quadro si inseriscono lo sviluppo in collaborazione con ESA di strumentazione ottica da installarsi sulla Stazione Spaziale Internazionale nel 2022 e lo studio di gel colloidali da noi svolto nel quadro della missione NASA ACE-T10
  • peopleDottorandi

    VINCENZO RUZZI

  • linkParole chiave